Elezioni Spagna 2015: sondaggi elettorali e previsioni di voto


spanish-flag-mean_daa0e7e47930f4c
Spagna 2015 verso le elezioni

Manca meno di un mese alle elezioni politiche in Spagna. L’ora X scoccherà la mattina del 20 dicembre 2015 quando 36 milioni di elettori potenziali saranno chiamati ad esprimere la loro preferenza. Si dovranno designare tutti i 350 deputati della Camera Bassa e 208 dei 266 senatori che formano l’altra Camera delle Cortes (i rimanenti verranno designati dalle Assemblee decentrate delle Comunità Autonome).

Si susseguono centinaia di sondaggi che vorrebbero anticipare i risultati della giornata che (forse) chiuderà la discussa fase popolare condotta dal premier uscente Mariano Rajoy e soprattutto misurare la forza elettorale di un movimento che tanto spaventa la tradizionale politica spagnola, ovvero Podemos (clicca qui per maggiori informazioni su Podemos).

Podemos spagnaAd inizio 2015 Podemos aveva un bacino elettorale potenziale che arrivava fino al 25-26% addirittura scalzando dal primo posto il Partito Popolare. Ad oggi i sondaggi per il movimento di Iglesias sono sicuramente meno rosei dei mesi scorsi: Podemos è piazzato intorno al 15%, ridimensionandone fortemente l’effetto politico.

C’è comunque da registrare che Podemos è alla sua prima, importante, perfomance elettorale a livello nazionale.

Il protagonista dei sondaggi (e, realisticamente, delle prossime elezioni) è il Partito Popolare (Partido Popular) del premier Mariano Rajoy (ri)candidato ufficialmente alla guida del paese dopo 4 anni di governo. Le previsioni di voto più nere per i Conservatori fanno oscillare il PP tra il 25 e il 26%, mentre quelle più favorevoli lo fanno perfino arrivare al 27-28%.

Tutti d’accordo, comunque, a prevedere per i Popolari la prima posizione in termini di voti elettorali per il prossimo 20 dicembre.

mariano rajoy
Mariano Rajoy

La partita è comunque ben lontana dall’essere chiusa. Se confermati, i dati dei sondaggi assegnano al Partito Popolare tra i 111 e i 118 seggi  a fronte dei 176 richiesti per avere la maggioranza politica.
Rajoy ha effettivamente rosicchiato qualche punto qua e là, ma non credo in tutta onestà che possa gongolare molto: nel 2011 il suo partito travolse gli avversari con oltre il 44% dei suffragi e una schiacciante maggioranza di 185 seggi.

Non solo non si prevede una maggioranza in termini di seggi per Rajoy ma per lui sarà difficile, risultato permettendo, anche trovare eventuali partner di governo.

Dove sono finiti i quasi 20 punti percentuali lasciati per strada dal Partito Popolare?

L’altro grande protagonista della vita politica spagnola degli ultimi decenni, il Partito Socialista (Partido Socialista Obrero Español), galleggia ma certamente non sfonda. Negli ultimi sondaggi è ben lontano dall’insidiare la prima posizione ai popolari.
Se le elezioni si tenessero oggi, i socialisti di Pedro Sanchez raggranellerebbero solo il 20-21% dei voti e una novantina di deputati a fronte dei 110 seggi che occupa attualmente.

Alle politiche 2011 oltre il 73% degli spagnoli aveva votato uno dei due partiti tradizionali, oggi assieme non raggiungerebbero neanche il 50%.

La colpa non è solo di Podemos, che comunque rode una buona fetta di elettorato (soprattutto a sinistra del PSOE), ma è soprattutto di Ciudadanos che si attesta sorprendentemente tra il 20 ed il 21% concorrendo per il II° posto alla prossime elezioni.

partito cittadinanza

Meglio noto come C’s, Ciudadanos – Partido de la Ciudadanía (Cittadini – Partito della Cittadinanza) è sdoganato dai detrattori come un partito populista senza alcuna ideologia politica. Alcuni politologi lo classificano come una piattaforma liberale anche se, in passato, il partito di Rivera ha preso posizioni trasversali.

Per loro stesse ammissioni, lo scopo dei sostenitori di C’s è essenzialmente:

  • Difendere dei diritti individuali
  • Difendere i diritti sociali e il welfare
  • Sostenere le autonomie locali e l’unità europea
  • Rigenerare democrazia e partecipazione politica.

Il terzo punto offre lo spunto più interessante per comprendere come un partito da 3,2% (dati: Elezioni Europee 2014) possa oggi aspirare al 21,3% (dati: sondaggio TNS vedi sotto).

In effetti C’s è nata in Catalogna e mette al centro della sua proposta politica la valorizzazione e la tutela del linguaggio catalano e delle tradizioni locali. Si oppone tuttavia al nazionalismo e alle ambizioni indipendentiste che si sono fatte via via sempre più insistenti in Catalogna.

Proprio su queste premesse C’s ha guadagnato la ribalta nazionale diventando dapprima il punto di riferimento dei catalani spaventati dal dinamismo degli indipendentisti, poi anche degli spagnoli che chiedevano rinnovamento, ma che non si riconoscevano nella rivoluzione progressista (per adesso solo annunciata) di Podemos.

Evidentemente C’s ha canalizzato la stessa rabbia verso il tradizionale sistema di potere bipolare spagnolo già intercettata da Podemos, indirizzandola tuttavia verso proposte più conservatrici rispetto al movimento di Iglesias con cui, comunque, condivide l’approccio fresco e dirompente.

Tiriamo le fila. Il sistema politico spagnolo che per decenni ha ruotato intorno all’alternanza Popolari-Socialisti si sta incrinando. Intendiamoci, come sempre. stiamo parlando di sondaggi e previsioni: fino al 20 dicembre tutto potrà succedere. Allo stato delle cose, tuttavia, appare chiaramente come la Spagna si stia avviando ad avere il parlamento più balcanizzato dai tempi del ritorno alla democrazia.

 

Nota: Le analisi di voto presenti in questo articolo prendono in considerazione dati provenienti da due distinti sondaggi molto diversi tra loro effettuati però entrambi in data 22 novembre 2015. Il primo è stato condotto da TNS Demoscopia su una base di 1018 intervistati (clicca qui per vederlo), l’altro da Deimos su un campione online di 200 mila persone (qui in dettaglio).

NB: Per sondaggi aggiornati al 12 dicembre clicca qui.

 

2 thoughts on “Elezioni Spagna 2015: sondaggi elettorali e previsioni di voto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...