Elezioni britanniche 2015: ancora ambiguità nei sondaggi.


I sondaggi per definizione sono inattendibili e spesso confusi, ma qui si esagera. Da mesi, ormai, i media britannici sottolineano come la situazione politica d’oltremanica sia estremamente difficile da decriptare.

Dalla fine del 2014 i sondaggi premiano oggi il Labour, domani i Conservatori del premier Cameron. Spesso il vantaggio dell’uno sull’altro si riduce a pochissimi punti percentuali, altre volte addirittura emerge una situazione di parità quasi assoluta tra gli elettori di Miliband e i Tories.

Negli ultimi due giorni (15-17 marzo) sono stati pubblicati due sondaggi molto importanti. Sono condotti da YouGov sulla committenza del Sun. I risultati sono al’insegna della solita ricorrente ambiguità:

Primo sondaggio su un sample di 1683 persone:

Labour 35%
Conservatori 33%
UKIP 13%
Liberaldemocratici 7%
Verdi 7%
Altri 4%

Secondo sondaggio, stavolta su 1830 persone:

Labour 36%
Conservatori 34%
UKIP 12%
Libdem 7%
Verdi 6%
Altri 5%

In entrambi i casi, il Labour ha un vantaggio reale di soli 2 punti percentuali, davvero troppo pochi se Miliband vuole sfrattare il governo Cameron dal 10 di Downing Street.
L’UKIP, ancora, si conferma terzo partito britannico nei sondaggi, con un risultato lontano da quel 32% ottenuto nelle scorse elezioni europee. Certamente però, se mettiamo a paragone il dato dei sondaggi con il risultato delle elezioni politiche generali del 2010 (3,1%), gli elettori dell’UKIP si sono moltiplicati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...